In questo lavoro abbiamo trasferito un armadio a 6 ante da un stanza ad un altra nello stesso appartamento. Abbiamo quindi eseguito prima lo smontaggio di tutti i pezzi e in seguito il rimontaggio completo e il posizionamento dell’armadio nel nuovo ambiente.

Una volta montato il primo modulo, gli altri pezzi si agganciano a questo tramite giunti in metallo e tasselli in legno per una maggiore resistenza. E’ importante utilizzare tutta la ferramenta necessaria ponendo attenzione a non dimenticare nulla.

Questo tipo di armadio è un modello economico di qualche anno fa e a nostro avviso è migliore rispetto agli economici di oggi. La tendenza di oggi infatti è quella di economizzare sui materiali, ma su questo non ci possiamo fare nulla. Ad ogni modo anche gli economici di oggi, se montati correttamente, mantengono una buona tenuta nel tempo, anche se sono più soggetti a perdere stabilità se vengono smontati e rimontati più volte.

Una volta finita la struttura e verificato la stabilità e la buona tenuta di tutte le giunture, abbiamo iniziato a montare le ante.

Come tutti i lavori di montaggio, anche questo richiede una giusta dose di attenzione, nonché la conoscenza di alcune norme. Un errore durante le fasi di assemblaggio potrebbe facilmente rendere l’armadio poco stabile o anche costare la rottura dell’armadio stesso.