Armadio a ponte con letto singolo montato
L’armadio a ponte è una soluzione che di solito viene scelta per ottimizzare gli spazi, soprattutto nelle camerette dei bambini. Infatti spesso viene proposto in un’unica soluzione che include un arredamento più o meno completo per una cameretta, che comprende appunto un armadio a ponte con ripiani e cassetti e un letto singolo. Questa soluzione viene chiamata cameretta a ponte. C’è invece l’armadio a ponte per la camera da letto, che sovrasta di solito il letto matrimoniale, e altri modelli per il soggiorno o le anticamere.

In questo lavoro abbiamo montato una cameretta a ponte completa di letto singolo, che diventa doppio grazie al cassettone che contiene un altro letto. Il cassettone può essere facilmente trasformato in un contenitore, se non si ha l’esigenza di avere un altro letto.

Gli armadi a ponte vanno montati con una certa attenzione, molto meglio se in due persone, con l’aiuto di una scala e naturalmente gli attrezzi giusti.

Possono essere composti da vari moduli; di solito ci sono 2 o più colonne con una parte centrale sospesa, che a volte poggia su un robusto pannello posteriore, che può avere anche la funzione secondaria di copertura e di testiera nel caso di un letto matrimoniale.

In questo caso l’armadio presentava una sola colonna e un pannello posteriore che non poggiava a terra, ma rimaneva anch’esso sospeso. Quest’ultimo particolare non rappresenta un punto a sfavore nella tenuta generale dell’armadio, a patto che venga montato nel modo corretto, ma rappresenta però una difficoltà in più durante la fase di montaggio.

Infatti se il pannello posteriore poggia a terra, una volta posizionato e fissato alla prima colonna, sarà lui stesso un sostegno che aiuta nel nel montaggio degli altri pezzi.

In questo lavoro abbiamo svolto l’operazione in due persone, dove una doveva mantenere dritto e sollevato il pannello, mentre l’altro fissava il pannello prima alla colonna e poi alla spalla posizionata nella parte opposta.

Un alternativa era quella di montare la struttura a terra e poi sollevarla, ma dopo un piccolo studio dell’armadio e dell’ambiente, abbiamo deciso di procedere con il montaggio in piedi perché quello a terra presentava problemi di spazio e di possibili rotture durante la fase di sollevamento.

Nelle foto qui in basso potete vedere alcune fasi di montaggio e il risultato finale.